PSICOLOGIA TRANSPERSONALE

il Cosmo con un’Anima

Stan Grof è probabilmente il più grande psicologo vivente. E’ pioniere in ogni senso della parola, e uno dei più globali teorici nel campo della psicologia del nostro tempo. La funzione corroborante alla filosofia perenne che ha effettuato è un risultato straordinario
Ken Wilber

La Psicologia Transpersonale si occupa dello studio del potenziale umano più elevato, così come di riconoscere ed ampliare la comprensione degli stati di coscienza di unità, spirituali e trascendenti. Essa amplia l’orizzonte di comprensione della coscienza umana includendo in esso anche la dimensione spirituale.

E’ nata negli anni ’60 come evoluzione della Psicologia Umanistica, e fra i suoi fondatori ci sono Stanislav Grof, Abraham Maslow e Gregory Bateson. Essa combina i metodi ed i principi della moderna psicologia con le intuizioni delle tradizioni contemplative dell’umanità, includendo anche le discipline della coscienza orientali ed occidentali.

L’obiettivo principale della PT è lo studio della coscienza e degli stati espansi di coscienza. Tali stati (chiamati anche Stati Non Ordinari di Coscienza) sono fenomeni che includono tutte le esperienze che vanno al di là delle categorie verbali e con frequenza vanno oltre l’esperienza quotidiana ordinaria. In sintesi, potremmo dire che la PT consiste nello studio psicologico delle esperienze in cui la sensazione di identità – il Sé – si estende al di là della persona, includendo aspetti dell’umanità, la vita, la psiche ed il cosmo, che prima erano sperimentati come estranei

Queste esperienze sono normalmente accompagnate da cambiamenti psicologici importanti, costanti e positivi, che si riflettono nel quotidiano. Inoltre forniscono un senso di scopo e significato più profondo alla propria esistenza, e aiutano a superare crisi, traumi o difficoltà personali ed esistenziali, così come a risvegliare in sé stessi una visione compassionevole per l’umanità ed il pianeta. Esse evidenziano anche l’esistenza di un ampio ventaglio di possibilità umane e ci suggeriscono che emozioni, motivazioni, capacità cognitive e stati di coscienza possono essere coltivati e raffinati fino a gradi molto più elevati da quello che fino ad ora è stato considerato normale.

La Psicologia Transpersonale offre anche un nuovo modo di  comprendere la psicopatologia, riconoscendo le radici pre e perinatali dei disturbi psichici anche più gravi. Il concetto di guarigione da essa proposto include il cambiamento di coscienza ed il “risveglio spirituale”. Da questa prospettiva, la psicologia può espandersi ad un panorama più ricco e una spiegazione maggiormente inclusiva dell’intera gamma delle esperienze umane.